Benvenuti in Procedurestandardizzate.org

Procedure standardizzate per la redazione del DVR - documento di valutazione dei rischi per le piccole aziende.

Le norme standardizzate sono previste, nella legislazione italiana, all’interno del Testo Unico sulla Sicurezza, il Decreto Legislativo 81/2008, all’art. 6, comma 8, lettera f, e all’art. 29, comma 5. Una procedura standardizzata è un modello univoco, riconosciuto a livello nazionale o internazionale utilizzato, come base di riferimento, per la valutazione dei rischi in un ambiente di lavoro; vengono utilizzare anche in caso di un eventuale aggiornamento di valutazioni già effettuate. Il fine delle procedure è quello di migliorare i livelli di sicurezza sul lavoro.
L’aspetto davvero importante di queste norme è la loro corretta applicazione, cosa che può essere fatta solo da professionisti ed esperti che nel settore possono vantare esperienza e conoscenze di altissimo livello.
Noi di Lab Service srl offriamo un servizio di consulenza, per la valutazione dei rischi, che vanta le migliori specializzazioni e conoscenze, una grande esperienza e, soprattutto, un grande riconoscimento a livello nazionale. La nostra professionalità, infatti, ha fatto sì che il nostro laboratorio scientifico venisse accreditato dall’ Accredia del Gruppo CDS Service e che venisse inserito nel prestigioso elenco dei laboratori ufficialmente riconosciuti dalla Regione Lazio.
Se la tua impresa rientra tra quelle previste nell’art. 29, allora la valutazione dei rischi della tua imprese deve fare affidamento alle procedure standardizzate. Infatti, la legge stabilisce che:

    • Aziende fino a 10 dipendenti: devono svolgere la valutazione dei rischi tramite l’utilizzo delle procedure standardizzate, così come previsto dal Decreto 81. Esclusioni: aziende che, per determinate condizioni di pericolosità, sono tenute a svolgere la valutazione dei rischi in base all’art. 28 D.Lgs.81/2008 (centrali termoelettriche, aziende industriali a rischio, impianti nucleari, industrie di esplosivi o munizioni),
    • Aziende fino a 50 dipendenti: possono svolgere, volendo, la valutazione dei rischi tramite le procedure standardizzate (art.29), oppure, seguire quanto previsto dall’art.28. Esclusioni: imprese che, per determinate condizioni di grandezza o rischio, sono tenute a seguire le indicazioni dell’art.28 (aziende con alto rischio chimico, fisico, biologico, mutageno, cancerogeno, con atmosfere esplosive o con ambienti in cui è presente amianto).

Eseguire la valutazione dei rischi tramite le procedure standardizzate e rispettare tutte le norme previste dallo Stato non sarà più un problema grazie alla professionalità e all’esperienza del Lab Service srl.

contatti